// Neve sopra i 500 metri. Sul crinale un manto bianco anche di mezzo metro

25/1/2014 – Nel primo pomeriggio di ieri ha cominciato a nevicare nel nostro Appennino, già a 500 metri di quota. All’altezza di Castelnovo Monti lo strato in serata ha superato i dieci centimetri. Sono entrati in azione gli spazzaneve e al momento non si registrano particolari problemi per il traffico, a parte gli inevitabili rallentamenti.

Domani, però, secondo le previsioni meteo dell’Arpa, dovrebbe tornare il sole mentre domenica il tempo sarà variabile. Le temperature, che oggi si sono già abbassate, da domani avranno minime attorno allo zero. Ma nella prossima settimana dovrebbe arrivare il vero inverno, portato da vortici freddi che scenderanno dal Nord Europa che potrebbero portare la neve anche in pianura. Ma, se non sarà neve, sarà spesso pioggia, almeno fino a giovedì.

La nevicata è stata prevista dai metereologi del dipartimento di Geofisica dell’Università di Modena e Reggio (che dai primi di gennaio può contare anche su un osservatorio nuovo di zecca nel campus reggiano del San Lazzaro. «Se da un lato possiamo tranquillizzare che non arriva il grande gelo, ma solo un normalissimo inverno, – ha commentato Luca Lombroso -, che porterà finalmente neve in Appennino, dall’altro dobbiamo registrare che pioverà ancora in pianura e che farà anche più freddo». E non è certo una buona notizia per le popolazioni alluvionate di Bomporto, Bastiglia e Sorbara dove la situazione è ancora molto difficile, con centinaia di sfollati.

Sul crinale possono cadere anche 30-50 centimetri di neve. Poi il miglioramento nel fine settimana,con temperature di notte prossime allo zero.

Sarà invece da seguire attentamente l’evoluzione successiva – aggiunge Lombrosoquando alcune perturbazioni fredde potrebbero portare la neve anche in pianura, situazione però per fortuna ancora incerta e da confermare”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *