Riforma Rc auto: stretta sulle officine, e pure sui clienti. La Cna va alla guerra dei carrozzieri

15/1/2014 – La Cna va alla guerra dei carrozzieri e alza le barricate contro le disposizioni del governo sul “risarcimento in forma specifica” per indurre gli automobilisti a rivolgersi solo ai carrozzieri e meccanici convenzionati con le compagnie assicuratrici.

risata_animataE’ sceso in campo anche l presidente provinciale della Cna Nunzio Dallari: «Siamo profondamente contrari – afferma -. In caso d’incidente gli automobilisti dovrebbero rinunciare al carrozziere di fiducia, col divieto di cedere ai carrozzieri stessi il credito vantato dagli assicurati».  

«Queste proposte – sottolinea Dallariledono la libertà di scelta degli automobilisti, alterano la concorrenza del settore e minacciano la sopravvivenza di migliaia di imprese. La CNA sta esercitando da tempo una forte pressione sul mondo della politica e ha già avviato un confronto serrato con i parlamentari perché si introducano nel testo presentato dal Governo le modifiche necessarie a ripristinare l’equilibrio del mercato.

Per sensibilizzare le istituzioni, – annuncia – le CNA provinciali dell’Emilia Romagna organizzano per lunedì 27 gennaio un’iniziativa volta a illustrare compiutamente le proposte da sostenere nel corso dell’iter legislativo, al fine di modificare la riforma dell’Rc auto”.

“Soprattutto nel contesto attuale – conclude il leader CNA – con le forti difficoltà economiche che imprese e famiglie stanno vivendo, non si possono mettere in ginocchio 2/3 delle imprese di carrozzeria indipendenti che non operano in convenzione con le compagnie di assicurazione”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *