Terziario Unindustria, assemblea col guru Sebastiano Zanolli. Orlandini confermato presidente

13/12 – Si è svolta nei giorni scorsi nella sede di via Toschi l’assemblea annuale del Gruppo Terziario di Unindustria Reggio Emilia che ha confermato come presidente Luigi Orlandini. Il Gruppo Terziario  è composto da 250 aziende associate per 5.000 dipendenti e un fatturato annuo complessivo vicino ai due miliardi e mezzo di euro.

“Facciamo l’impresa nuova” il titolo dell’assemblea, in cui sono state  presentate alcune start up individuate e selezionate per la loro capacità di esprimere una proiezione di solidità imprenditoriale dal punto di vista del business plan, della tipologia di prodotto/servizio, ma anche della composizione della compagine sociale e affidabilità.

Le case history  esaminate riguardano le imprese associate ItinereWelness & Wireless e Midnight call.

Andrea Melioli, amministratore delegato della storica azienda Righi, ha ripercorso le suggestive tappe  e operazioni  che hanno permesso al prestigioso marchio di erbazzone di riprendersi quote di mercato e di fatturato del passato.

Successivamente Sebastiano Zanolli, formatore e consulente di Change management, noto per i suoi successi d’impresa e per il suo stile di manager anticonvenzionale, ha discusso con la platea alcune proposte per  affrontare “una società liquida e ottenere risultati solidi”. Sono stati forniti punti per risvegliare la motivazione, l’intraprendenza, per riscoprire passione per le cose in cui si crede e per nutrire il proprio talento di originalità.

Mai come oggi alla crisi economica si aggiunge la sensazione di scarsa visibilità delle strade nuove, degli aspetti  impensabili ove trovare la chiave “ di svolta” per recuperare efficienze, mercati, clienti – ha commentato il Presidente Luigi Orlandini – e tuttavia proprio oggi è divenuto importante moltiplicare e ricombinare le risorse: innovare ogni giorno, cambiare le organizzazioni a partire dalle risorse umane, con il loro carico di intelligenza, competenza, flessibilità, idee: fare, appunto, “l’impresa nuova”. La grinta e l’ottimismo che Sebastiano Zanolli e queste giovani start up ci hanno trasmesso sono, crediamo, il miglior punto di partenza per guardare al futuro con ottimismo”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *