Dove andremo a finire?
Ragazza aggredita in centro da nigeriano. Malviventi pestano e rapinano gestore di una piadineria

20/12 Nella mattinata di mercoledì una ragazza reggiana, nel transitare in via Dante in compagnia di alcune amiche, riconosceva davanti all’Ufficio Immigrazione un africano che l’aveva aggredita poco prima in una via del centro.

L’uomo precedeva la ragazza, improvvisamente si girava e, senza ragione,  le  sputava in faccia.  Alle rimostranze della giovane rispondeva con uno schiaffo che la faceva urtare con la testa contro un muro, due giovani intervenivano e l’aggressore si allontanava pronunciando frasi incomprensibili con riferimenti religiosi.

L’uomo veniva identificato per un cittadino nigeriano, S. A. di 33 anni :  si era recato all’Ufficio Immigrazione per consegnare dei documenti.

RAPINATORI PESTANO GESTORE DI UN LOCALE E GLI PORTANO VIA L’INCASSO

20/12 – Rapina al gestore di una piadineria di via Paterlini, ieri sera intorno alle 23. Agli agenti di polizia intervenuti sul posto, l’uomo ha dichiarato che, mentre chiudeva l’esercizio, veniva affrontato da due persone con il volto celato da passamontagna e armati, uno di pistola e l’altro di un coltello a serramanico.

Dopo averlo preso a calci e pugni c gli rapinavano l’incasso della serata, circa 600 euro, e un pc portatile marca Samsung.

I rapinatori sono scappati su un’utilitaria, con targa nascosta da un adesivo. a utilitaria.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *