Qualità della vita, Reggio al 14° posto (-3). Bene il business, disastro per rapine e case svaligiate

2/12 – La provincia di Reggio Emilia è al 14° posto nella classifica della qualità della vita 2012 pubblicata oggi dal Sole 24 Ore. Al primo posto si piazza Trento, al secondo Bolzano. Reggio Emilia ha perso tre posizioni rispetto allo scorso anno, quando si era classificata undicesima. Ora è quarta fra le province dell’Emilia Romagna, preceduta da Bologna (che è terza e guadagna ben sette posizioni), Ravenna (sesta, +2) e Modena in posizione invariata al 13° posto. Inoltre precede di un posto Forlì-Cesena che in un anno recupera ben quindici posizioni.
Invece Parma (16°) precipita di dieci posizioni, precedendo Piacenza che ne perde 5. Da sottolineare l’exploit di Ferrara che n un anno sale dal 49° al 35° posto.
Anche nella classifica parziale del benessere Reggio è al 14° posto, davanti a Trento, con un reddito pro capite di 27.818 euro. E’ al 27° per i risparmi, al trentesimo per il tasso d’inflazione (2,93) e precipita al 73 per il costo delle abitazioni: 2 mila 300 euro/mq per una casa in posizione semicentrale.
E’ in ottima posizione per Affari e lavoro (quinto posto a livello nazionale, ma dietro a Bologna e Modena) ed è ancora al quinto posto per stranieri regolari.
La situazione della sicurezza compromette la classifica generale della provincia: 63° posto, dove in un anno perde ben 27 posizioni. Nelle classifiche parziali su microcriminalità e le rapine è al 77° posto e all’87° per il numero di appartamenti svaligiati.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *