Novellara, il pasticcio del mercato straordinario: di chi è la colpa se la piazza è vuota?

29/12. “Se oggi la piazza di Novellara è vuota il maggiore responsabile è l’amministrazione novellarese che ha tenuto perfino il consiglio comunale all’oscuro negandoci la visione del documento consegnato dagli ambulanti la sera del 18 dicembre scorso; una giunta con un assessore al commercio che accoglie gli ambulanti con tanto di polizia municipale e carabinieri come se fossero dei violenti manifestanti.

Per questo ho dovuto informarmi in modo autonomo per capire meglio e come immaginavo il comune ha agito di ripicca con un “Niet” deciso di fronte all’offerta di collaborazione degli operatori locali ad organizzare il mercato straordinario; mi risulta che sono anni che scrivono al comune offrendosi disponibili ad organizzare mercati straordinari sobbarcandosi le spese ma a Novellara si preferisce parlare di Made in Italy e non si tutelano invece gli operatori locali.

Il comune non può sottrarsi alle sue responsabilità, poteva e doveva muoversi per tempo; le motivazioni degli ambulanti reggiani in Rocca erano note ed a quanto sembra supportate dalla normativa vigente.
Il comune doveva intervenire e mediare fra le parti rispettando la legge e le indicazioni date dalla regione in materia di mercati straordinari ed invece l’assessore al commercio non trova di meglio che denunciare i toni minacciosi degli ambulanti quando invece così non è stato. In tutto questo caos doveva intervenire il sindaco riportando la diatriba nei giusti binari ma Daoli ha preferito evitare l’incontro chiesto dai rappresentanti degli ambulanti e se non bastasse si parla di indagini per accertare presunte minacce fatte al consorzio di Forte dei Marmi.

Questa è una amministrazione autoreferenziale e tutta la vicenda è poco edificante per un ente pubblico, anzichè riportare la serenità alimenta la conflittualità tra gli operatori commerciali e preferisce inventarsi scuse fantasiose per giustificare il suo operato; giorni fà avevo auspicato che il comune collaborasse nel bene di tutti evitando questa guerra fra poveri ma purtroppo in rocca hanno preferito tirare dritto ed a Novellara la piazza è vuota a differenza della vicina Correggio”.

Mauro Melli, consigliere Lega Nord Novellara

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *