Giovannini e Tombari: “Attacco gratuito e vigliacco al cronista di Prima Pagina”

26/12 – I consiglieri di Progetto Reggio Giacomo Giovannini (capogruppo in comune) e Stefano Tombari (Provincia) hanno inviato una lettera di solidarietà al direttore di Prima Pagina dopo l’attacco, definito “gratuito e vigliacco”, portato dalla presidente della Provincia Sonia Masini a un cronista del quotidiano nel corso della seduta congiunta Comune-Provincia sulla situazione di Reggio Fiere.

Eccone il testo.

“Gentile Direttore,

la seduta di commissione congiunta Comune-Provincia dedicata alla vergognosa questione politica delle Fiere di Reggio, ha confermato ancora una volta l’assenza di una reale volontà di garantire la trasparenza da parte dei vertici della stessa che, Presidente in testa, si sono nascosti dietro un presunto “segreto” richiesto dal Commissario giudiziale, per non chiarire la posizione del Direttore della società non solo rispetto ai risultati da egli conseguiti,ma anche rispetto il rapporto professionale con la medesima.

Si è poi registrata ancora una volta una totale confusione ed inadeguatezza
politica da parte di chi, come l’Assessore Spadoni, non solo si è reso responsabile per l’esito nefasto della fusione alla cieca tra Siper e
Sofiser, ma pare perseverare nel non volere chiarire quale strategia (se ne esiste una) si vuole approcciare il rilancio delle attività e della valorizzazione del patrimonio pubblico.

La cosa che ci ha lasciato più basiti è stato però l’intervento della Presidente della Provincia.
Non tanto per la sequela di banalità politiche che ha enunciato, ma per
l’attacco gratuito e vigliacco che ha portato ad un giornalista di Prima
Pagina presente in sala.
Si può non condividere una linea editoriale, ma non sono tollerabili le volgarità udite contro un professionista al quale per altro non era possibile replicare.
Desideriamo quindi per il Suo tramite esprimere la nostra solidarietà al
giornalista Diego Oneda e la nostra indignazione per il silenzio che ha circondato questo episodio.
Purtroppo l’atteggiamento arrogante ed intimidatorio del PD non è nuovo in questa provincia, se già nel recente passato ad esempio, la Giunta comunale di Reggio ha usato soldi pubblici per denunciare alcuni giornalisti e chiedere un risarcimento milionario solo perchè si occupavano dello spinoso e
scandaloso affare della vendita dell’ex casello autostradale, in cui il neo candidato a Sindaco Vecchi era al contempo Capogruppo consiliare e Presidente del collegio sindacale della società che si aggiudicò il bene.
Cordiali saluti. Buone festività”.

Giacomo Giovannini e Stefano Tombari, 
Progetto Reggio, Comune e Provincia di Reggio Emilia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *