Difendiamo il vero prosciutto. Oggi diecimila allevatori e contadini di sei regioni a Reggio

4/12–  Questa mattina, mercoledì 4 dicembre, alle ore 9,00 diecimila allevatori e imprenditori agricoli di sei regioni manifestano a Reggio Emilia,  in piazza San Prospero a Reggio Emilia, in appoggio ai diecimila coltivatori che presidieranno nella stessa giornata il valico del Brennero nell’ambito della mobilitazione “La battaglia di Natale: scegli l’Italia” per difendere l’economia e il lavoro dalle importazioni di bassa qualità che varcano le frontiere per essere spacciate come italiane. I manifestanti arrivano con un centinaio di trattori.

A Reggio Emilia, uno dei principali centri italiani di produzione di carni di maiale e di salumi, oltre che dall’Emilia Romagna, si sono dati appuntamento allevatori da Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, per denunciare il “finto made in Italy”. La denuncia riguarderà in particolare i milioni di cosce di maiale che arrivano da oltre frontiera e che in vista del Natale arrivano sulle nostre tavole all’insaputa dei consumatori per la mancanza di una normativa chiara sull’obbligo di indicare l’origine degli alimenti.

In collegamento diretto con il Brennero, a Reggio Emilia gli allevatori delle varie regioni, guidate dal presidente di Coldiretti Emilia Romagna e vice-presidente nazionale, Mauro Tonello, manifesteranno per salvare il vero prosciutto italiano e salvaguardare il futuro di un settore che dà lavoro a 105 mila addetti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *