Antimafia e Lega Nord: “L’icona del Pd è Caterina Girasole, la nostra è Catia Silva”

4/12 – “Ieri è stata scritta una delle pagine più vergognose riguardo gli Enti pubblici di Reggio Emilia e la lotta alle mafie. Una ciliegina sulla torta della quale avremmo volentieri fatto a meno.

La paladina antimafia delle nostre istituzioni (Comune, Provincia, Camera di Commercio), l’ex sindaco di Isola Capo Rizzuto Carolina Girasole, è stata arrestata con una caterva di imputazioni (…).

Carolina Girasole è da anni l’ emblema antimafia adottata e sbandierata dai nostri pubblici amministratori. L’abbiamo vista in tantissime pubbliche manifestazioni assieme a Delrio, la Masini, Bini. Il 25 aprile del 2012 è stata portata sul palco delle celebrazioni della liberazione dalla presidente Masini.

La città di Reggio non meritava questo regalo. A riprova dell’acume e della lungimiranza dei nostri amministratori citiamo il gemellaggio fra Brescello e Isola Capo Rizzuto stipulato nel 2008. Ma è possibile che non ne facciano una buona?

Questa vicenda fa tornare di grande attualità quanto accaduto a Brescello la sera di venerdì 29 novembre. In uno dei soliti ritriti convegni antimafia non è stata concessa la parola alla militante della Lega Nord Catia Silva di Brescello, che da anni combatte veramente la mafia ed ha subito minacce ed intimidazioni molto pesanti.

Presidente Bini, vuole porgere le sue pubbliche scuse a Catia Silva? Sindaco Vezzani, vuole rimettere il suo mandato per mancanza di rispetto verso i suoi concittadini ?

Nella lotta contro la mafia l’icona del PD è Carolina Girasole. L’icona della Lega Nord è Catia Silva. I cittadini sono in grado di capire e giudicare”.

Paolo Roggero, consigliere provinciale Lega Nord Reggio Emilia

 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *