A Scandiano una Gang generosa finanzia la sala travaglio (non il Marco del Fatto – ndr) del Magati

20/12 – Presentata questa mattina la generosa donazione dell’Associazione sportiva Team La Gang di Scandiano, attiva nelle gare con automodelli radiocomandati, all’Ospedale Magati di Scandiano. La donazione, pari a 8.300 euro, è stata utilizzata per l’ampliamento e la ristrutturazione della sala travaglio del reparto di ostetricia-ginecologia.

magatiLa sala travaglio è stata riqualificata con ampliamento della stanza (sono stati uniti due locali), rifacimento della pavimentazione e ritinteggio delle pareti, rendendo il locale più ampio e gradevole.

Il reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale di Scandiano, diretto dal Dott. Lillo Bruno Cerami, segue ogni anno più di 700 parti ed è un punto di riferimento a livello provinciale per le gestanti che desiderano effettuare il parto con utilizzo di metodiche naturali per il trattamento del dolore (travaglio  in acqua, agopuntura, autoipnosi, Qicong…etc).

Il Piano Nazionale Esiti ha evidenziato che al “Magati” di Scandiano il tasso di parti cesarei primari effettuati ogni anno è inferiore alla percentuale riscontrata a livello regionale e nazionale  (7.46% nelle “primipare” ) e questo contribuisce a collocarlo ai primi posti a livello nazionale come qualità dell’assistenza prestata.

E’ stato inoltre donato al Day Hospital Oncologico, da parte degli amici di Silvana, in memoria di Silvana Striparo, un carrello per medicazione del valore di 1.580 euro che consente di agevolare il lavoro quotidiano del personale di assistenza.

Alla presentazione hanno preso parte il presidente dell’Associazione Team La Gang Alberto Montecchi e i dirigenti dell’Azienda Usl Iva Manghi, Eletta Bellocchio e Cristina Incerti Medici, oltre al responsabile del Reparto Ostetricia e Ginecologia Lillo Bruno Cerami. Per la donazione del carrello erano inoltre presenti il Signor Gino Bonino, marito di Silvana e Luca Cottafavi, responsabile del Day Hospital Oncologico.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *