Spedizione punitiva per una partita di calcetto: in due pestano a sangue studente del Filippo Re

Violenza giovanile, ogni giorno arrivano alle cronaca episodi inquietanti. Dopo il caso del bullo di 14 anni che ha pestato e mandato all’ospedale un bambino di 12 per rapinarlo dell’iPhone, ieri la notizia di un pestaggio organizzato davanti a un istituto superiore. Una vera e propria spedizione punitiva, a seguito di una lite nel corso di una partita di calcetto.

Intorno alle 13 di sabato, quando è suonata la campana di fine lezioni, due ragazzi si sono avvicinati a un 19enne  e lo hanno aggredito selvaggiamente. Lo hanno atteso all’uscita da scuola, davanti alla sede del Filippo Re in via Trento e Trieste, e lo hanno preso a calci e pugni.

Chiamati da qualche studente, sul posto è sono subito intervenuti i sanitari del 118, che hanno trasportato il giovane in ospedale, dove è stato medicato al volto ed è stato dimesso con una prognosi di qualche giorno.
Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri, che sono alla caccia dei due giovani autori del pestaggio, tra lo studente e uno dei suoi aggressori c’erano stati screzi nel corso di una partita di calcetto, qualche giorno fa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *