Mediopadana:
la polizia sventa primo suicidio sui binari Tav

La Polizia ha sventato un suicidio sui binari dell’alta velocità, proprio all’interno della Stazione Mediopadana.

Intorno alle 14,30 un cittadino italiano ha chiamato il 113 per annunciare il proprio suicidio sui binari ferroviari. Sono state immediatamente mobilitate le pattuglie disponibili, ma il suicida è stato localizzato solo attraverso il cellulare: si trovava proprio all’interno della Stazione Mediopadana.

Sul posto, una pattuglia di agenti ha trovato il poveretto chino sul binario 1 della superstazione, in attesa del treno. E’ salvo solo grazie alla tempestività di due agenti che lo hanno affrontato e trascinato via, mentre lui continuava a opporre resistenza. Il treno è sopraggiunto dopo un paio di minuti.

Ora la persona di 57 anni è ricoverata al Santa Maria Nuova.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *