Mala incontenibile Rapina al Monte Paschi, ladri in Cayenne, e pure la rapinatrice dell’aperitivo

28/11 – Poco dopo le 12 un rapinatore solitario è entrato nella filiale del Monte dei Paschi in via Gorizia a Reggio. Aveva il volto parzialmente celato da una sciarpa. Armato di un cutter è entrato in banca, dove erano presenti 5 dipendenti compreso il responsabile di filiale, ed avvicinandosi ad una delle due casse intimava alla cassiera di sbloccare le porte d’uscita e consegnargli il danaro, alcune migliaia di euro. Poi è fuggito a piedi per le vie della città. Subito dopo l’allarme ai Carabinieri, è scattata la caccia all’uomo, che continua. Si stanno analizzando i filmati delle telecamere di sorveglianza che hanno ripreso la rapina.

APERITIVO CON COLTELLO: RAPINATRICE  ARMATA  AL BAR FLORIAN DI REGGIO

28/11 – Alle 17.20 una donna, probabilmente nomade ha rapinato la cassiera del bar Florian, in via Monte San Michele a Reggio. La rapinatrice si è diretta alla cassa e ,senza che gli avventori presenti si accorgessero di quanto stava accadendo, sotto la minaccia di un coltello di è fatta consegnare i 250 euro che erano in cassa. Poi se ne è andata, e la polizia, in base alle descrizioni fornite, la sta ora cercando.

Albinea: sei banditi-facchini staccano e portano via la cassa ticket. Quarto colpo fotocopia in venti giorni

28/11Continuano a essere prese di mira le casse ticket dellle strutture sanitarie. Ieri sera almeno sei uomini hanno staccato e portato via la voluminosa e pesante cassa ticket della guardia medica ad Albinea, davanti agli occhi esterrefatti di un medico e sono scappati. Tutto è accaduto poco prima delle 21,30 di ieri sera quando approfittando dell’assenza di pazienti, il commando faceva ingresso presso i locali che ospitano la guardia medica, in Via Papa Giovanni XXIII asportando la cassa per i pagamenti in automatico.

Ad assistere alle fasi finali del furto, certamente non agevole soprattutto per le dimensioni della cassa rubata, è stato un medico che ha quindi dato l’allarme ai Carabinieri con i malviventi che si dileguavano con la cassa. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Albinea. Negli ultimi 20 giorni colpi-fotocopia, da qui l’ipotesi di esistenza di un’unica banda, sono stati compiuti con successo alla Clinica Villa Verde di Reggio Emilia e con esiti meno brillanti per i ladri, presso l’ospedale San Sebastiano di Correggio e l’altra notte al Magati di Scandiano.

Cavriago colpo fallito in un’abitazione. Tre ladri in fuga sul Cayenne, inseguimento a folle velocità

28/11 – Tra spaccate, rapine e furti è stata un’altra notte da dimenticare. Con un inseguimento a folle velocità di tre malviventi a bordo di un Porsche Cayenne. La banda, veri e propri specialisti del ramo appartamenti, è entrata in azione questa notte a Cavriago, ma ha dovuto scappare ad alta velocità dopo il fallimento di un colpo in un’abitazione di via XXV aprile. In casa c’erano i proprietari, che hanno dato l’allarme al 113. Ai ladri non è rimasto che svignarsela col Cayenne. Tuttavia l’auto, che non passa inosservata, è stata incercettata dai militari di Cavriago. All’intimazione di fermarsi accelerava a tutta birra: cominciava così un insuguimento da film, con il contachilometri che ha anche superato i 200 km orari. Rotonde contromano, semafori rossi e sorpassi da brivido  hanno costellato l’inseguimento: i carabinieri sono stati dietro al Cayenne per parecchi chilometri, ma in prossimità del casello di Campegine riusciva a dileguarsi.  L’auto è poi risultata rubata durante un furto a Parma. Le ricerche proseguite tra Reggio e Parma non hanno permesso ai militari di acciuffare i malviventi, i quali tuttavia sono fuggiti a mani vuote.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *