Parlamentino Pd, le donne sono in maggioranza. Unanimità old style. Tutti i nomi. Mentre su Sky…

30/11 – Accordo unitario e voto unanime, ieri sera, all’assemblea provinciale del Pd che ha eletto con una votazione ultrabulgara (né contrari né astenuti) i 57 membri della Direzione e gli 11 del collegio dei Garanti.

Diversi volti nuovi, alcuni ritorni, molti amministratori, parecchie new entry con un maggioranza di donne in Direzione: 31 su 57 componenti. Escono dirigenti storici, e fuori anche Maino Marchi, Fausto Giovanelli, la senatrice Pignedoli, il ministro Graziano Delrio, i consiglieri regionali Pagani e Roberta Mori.

Arena X Factor, ieri sera. I candidati alla segreteria nazionale Pd

TUTTI IN CRAVATTA Arena X Factor, Milano, ieri sera. I tre amigos Pd su Sky

Il segretario Andrea Costa, eletto alle primarie, è comunque riuscito a cucire un accordo unitario con Giammaria Manghi (renziani) e Roberta Ibattici (civatiani) usando con pazienza certosina il bilancino della rappresentanza. «La composizione della direzione – scrive Costa nel blog del Pd reggiano – rispetta la volontà degli iscritti del PD che si sono espressi per il congresso provinciale; scorrendola si coglie piena rappresentanza dei circoli, dei territori e delle opzioni politiche, una bella presenza di giovani e di volti nuovi. Ci troviamo in un momento politico nazionale particolarissimo: all’indomani dall’uscita dalla maggioranza e dal Senato di Silvio Berlusconi, a 7 giorni dall’apertura delle urne delle primarie per le quali è necessario organizzare una straordinaria partecipazione: che proprio in questo momento il PD di Reggio Emilia sappia trovare piena unità è davvero un segnale incoraggiante per il lavoro che ci aspetta” .

Ecco l’elenco completo degli eletti nella Direzione e dei Garanti, nell’ordine alfabetico diffuso dal Pd.

DIREZIONE PROVINCIALE

Agosti Carla
Attolini Lucia
Bardi Maura
Beghi Simone
Bellesia Elisa
Benati Fabrizio
Bergamini Renzo
Bernardelli Barbara
Bosi Gianna
Bronzoni Giovanna
Capelli Andrea
Carletti Elena
Catellani Marco
Cavallaro Emanuele
Cervi Paolo
Chierici Gianluca
Chilloni Francesca
Ciarlini Giuliano
Correggi Francesca
Dallasta Paolo
D’Andrea Maria Stella
Davoli Emma
De Lucia Dario
Ferrari Elena
Fioravanti Valerio
Franceschini Federica
Gattamelati Cosetta
Gazza Massimo
Gobbi Emanuela
Govi Alessandro
Griminelli Lina
Malavasi Ilenia
Manfredi Lorenza
Manghi Giammaria
Maramotti Natalia
Montanari Federico
Montanari Valeria
Moretti Marcello
Orlandini Villiam
Panari Matteo
Piacentini Chiara
Romiti Vera
Rompianesi Alessandra
Rossi Andrea
Saccardi Pierluigi
Sacchi Enrico
Santi Clementina
Sassi Devid
Scarpati Marco
Stecco Marcello
Tagliavini Andrea
Tellini Tania
Tutino Mirko
Venturini Gigliola
Vicini Mauro
Zini Angela
Zurlini Oreste
COLLEGIO DEI GARANTI
Anceschi Cecilia
Bedogni Francesca
Bellocchi Elga
Davoli Andrea
Ferrarini Fiorella
Fradici Lanfranco
Leoni Raffaele
Manghi Maura
Prati Gianni
Roccatagliati Alessandro
Venturelli Sandro
***
IL “TRIELLO” PD? UN FLOP SATELLITARE
Sono stati 2.537.000 gli spettatori unici del Confronto, tra i candidati alle primarie del Partito Democratico in onda ieri sera in diretta dalla X Factor Arena di Milano su Sky Tg24 HD e Cielo, con un’audience media di758.000 spettatori (483.000 spettatori medi su Cielo e 275.000 su Sky TG24).La share del dibattito moderato da Gianluca Semprini è stato del 2,7%, di cui 1,7% su Cielo e 1% su Sky TG24 HD.In evidenza anche lo speciale Post Confronto condotto da Federica De Santis in onda dalle 22.30 circa su Sky TG24 HD che ha fatto registrare un ascolto medio di 130.000 spettatori.Su Twitter, inoltre, il Confronto di Sky ha ottenuto numeri da puntata di X Factor : la conversazione globale sul dibattito tra Giuseppe Civati, Gianni Cuperlo e Matteo Renzi ha superato gli 87 mila tweet, di cui oltre 54 mila con l’hashtag ufficiale #ilConfrontoPD. Tra i trending topic si sono alternati per tutta la serata e anche nel corso della notte hashtag legati al programma: oltre a #ilConfrontoPD, anche #ConfrontoPD, #PDSky, Sky e i nomi dei candidati.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *