Nascondeva armi a 17 anni: arrestato giovane calabrese

Un giovane calabrese di 23 anni, originario di Rosarno, è stato arrestato dai Carabinieri nella zona di via Adua per una condanna a tre anni e sei mesi per detenzione illegale di armi, in esecuzione di una sentenza del Tribunale di minorenni, in quanto i fatti risalgono al 2007, quando l’uomo aveva 17 anni.

Il padre 10 anni fa era stato coinvolto nell’inchiesta Edilpiovra, mentre la madre si trova ai domiciliari per aver nascosto (nel 2009 quando viveva a Rosarno) un fucile a pompa con relative cartucce tra i panni da lavare.

E’ stata lei a negare la presenza del figlio in casa, quando sono arrivati i Carabinieri. Il giovane però cercava di fuggire da una finestra, ed è stato bloccato dai militari che lo hanno trasferito al carcere di via Settembrini.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *