Malareggio, di male in peggio
Altro giorno (per non dire nottata) d’ordinaria follia, con ricco menu à la carte: rapine, furti, botte e scippi. Isola felice o atollo feroce?

Malareggio, altro giorno d’ordinaria follia.

In due rapinano le Poste di Poviglio, uno picchia la convivente in periferia, un altro ruba all’Esselunga, un altro ancora scippa una donna in centro mentre ignoti razziano computer nella Bassa e… pure il calcio non si sente tanto bene (furto negli spogliatoi del Montecchio)

warriors

POVIGLIO. Tentata rapina alle Poste
Due uomini con il volto travisato, di cui uno armato di pistola (in realtà una scacciacani), stamattina alle otto hanno atteso la vicedirettrice all’apertura della filiale. I malviventi hanno avvicinato nel parcheggio la vice direttrice e la donna delle pulizie che stavano per aprire l’ufficio postale e le hanno costrette ad entrare. Quindi, sotto la minaccia dell’arma, hanno intimato all’impiegata di consegnare i soldi. Poi però sono arrivati i Carabinieri di Poviglio e Castelnovo Sotto, nel frattempo allertati, e i due si sono dati alla fuga, perdendo l’arma.

REGGIO. Pugno alla convivente, arriva la polizia
E’ accaduto in via Rivoluzione d’Ottobre: un 31enne nigeriano clandestino ha colpito la donna con un pugno. La segnalazione della lite alla polizia (arrivata con due volanti) è avvenuta verso mezzanotte due volanti. Gli agenti sono entrati nell’appartamento e hanno trovato una nigeriana sotto choc. La donna ha raccontato agli agenti che il compagno le aveva sferrato un pugno in fronte. L’uomo, anche lui in casa, era tranquillo e negava tutto. Nell’appartamento c’erano anche i due figli minori della coppia, di tre e un anno. Gli agenti hanno chiesto l’intervento del 118 che ha trasportato tutti e tre al pronto soccorso. L’uomo, privo di documenti, è stato portato in questura e dai successivi controlli è risultato essere un pregiudicato clandestino. J. O., 31enne nigeriano, è stato messo a disposizione dell’ufficio immigrazione che ora dovrà espellerlo.

REGGIO. Operaio ruba all’Esselunga: denunciato
Avendo perso la carta d’identità carabinieri di Corso Cairoli sono risaliti facilmente all’uomo, incensurato. Denunciato per furto, il 32enne aveva rubato un paio di cuffie per smartphone al supermercato Esselunga. Ad incastrarlo la sua carta di identità, smarrita all’interno del supermercato. I carabinieri sono risaliti subito a lui visionando le riprese fatte dalle telecamere, quindi sono andati a casa sua, hanno bussato alla porta e lo hanno accompagnato in caserma.

MONTECCHIO. Calciatori derubati durante l’allenamento
Ieri sera i ladri sono entrati negli spogliatoi e hanno fatto man bassa di giubbotti, portafogli e cellulari. E’ successo mentre i giocatori dell’U.S. Montecchio facevano allenamento nell’impianto sportivo D’Arzo di Montecchio. La “banda bassotti” è entrata forzando una finestra dei locali doccia. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Montecchio per furto aggravato contro ignoti.

REGGIO. Viale Olimpia, scippata una donna
Una 34enne stava camminando quando è stata avvicinata alle spalle da uno sconosciuto che le ha strappato la borsetta, contenente effetti personali e un centinaio di euro).  Il malvivente è poi scappato a piedi. Immediato l’allarme ai carabinieri, che si sono messi subito al lavoro per identificare il responsabile. La donna non ha riportato lesioni.

Poviglio. Razzia in un negozio di informatica

Nella notte forzata la porta d’ingresso del negozio Rudi Computer, in via Vittorio Emanuele: portati via pc fissi, portatili e stampanti. Tra la merce rubata e il “casino” provocato dall’effrazione, il danno ammonta a svariate migliaia di euro. I carabinieri di Poviglio indagano per furto aggravato contro ignoti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *