Ancora violenza a bordo. Energumeno di 21 anni devasta Minibù. Tutti a terra, corsa saltata

Nuovo episodio di violenza su un minibù di Reggio dopo le aggressioni che hanno imposto un aumento della sorveglianza e la soppressione della fermata a  rischio dei Petali.

La storia, ieri mattina, è finita con un’autista in stato di choc, il mezzo danneggiato, la corsa saltata e la denuncia dell’energumeno, un uomo di 21 anni, per danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio, ingiurie e minacce. 

E’ accaduto nella tarda mattinata a Reggio: l’uomo pretendeva di scendere dove non c’era la fermata e pur di vedere “esaudita” la sua richiesta non ha esitato a devastare il bus e minacciare la conducente. Alla vista di una pattuglia dei Carabinieri di Quartiere, la donna formava il bus chiedendo aiuto ai militari, che hanno bloccato il giovane . La tratta è stata interrotta sia per i danni arrecati al mezzo che non consentivano di proseguire il servizio in sicurezza,  sia perchè la conducente in stato di choc h dovuto lasciare la guida.

Come detto, il 21enne è stato denunciato alla procura della Repubblica per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento aggravato, ingiurie e minacce.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *