A quello non dategli un martello. Georgiano tenta la spaccata, ma si taglia e finisce dentro

25/11 – Nella confusione del giorno della festa di San Prospero il 41enne Noe Gubeldaze, georgiano senza fissa dimora, ha scelto la zona relativamente appartata del centro storico di Reggio, , via Guido Da Castello, per rubare sulle auto in sosta. Ha preso un martello, intenzionato con quell’attrezzo a spaccare i finestrini ma, al primo colpo, sè è tagliato con il vetro, ferendosi alle mani.

Non solo: qualcuno lo ha visto, e proprio mentre i carabinieri, verso le 23,  fermavano il georgiano nella vicina San Zenone, per un normale controllo, il testimone telefonava al 112 per segnalare l’avvenuto furto e forniva una descrizione precisa del ladro. A quel punto i carabinieri hanno capito di aver a che fare con il ladro stesso, decisamente maldestro. L’uomo, infatti, teneva sotto il giubbotto il martello, sporco di sangue. Poco lontano veniva trovato il portafogli appena rubato, anche quello sporco di sangue. Per il georgiano, dopo un passaggio al pronto soccorso, sono così scattate le manette.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *