Te lo do io il rating
Moody’s bastona Credem perché
sostiene il debito

L’agenzia Moody’s continua a seminare mal di pancia ai vertici delle banche italiane: ora è la volta del Credem. Moody’s ha comunicato di aver messo sotto osservazione il rating Baa3 dell’istituto reggiano quotato in Borsa, per  un possibile declassamento (downgrade). Il rating Baa3 di Moody’s, su cui è attualmente attestato il Credem, è l’ultimo gradino della categoria investimento (i “primi della classe”). Sotto si passa alla categoria dei titoli speculativi.

Le ragioni che hanno spinto a questo passo sono – ha sottolineato l’agenzia – sono  “il deterioramento dell’asset quality; i livelli di capitali della banca e, in particolare, l’esposizione sopra la media ai titoli di stato italiani; la gestione del fatto che ha una maggiore dipendenza rispetto ai concorrenti ai finanziamenti della Bce; e le prospettive sulla profittabilita’”. Insomma, la banca è sotto osservazione perchè ha contribuire a sostenere la tenuta del debito italiano.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *