Genio Si svena al videopoker e rapina una banca a Cadelbosco

Ennesima vittima del gioco. Un uomo di 38 anni di Ferrara, incensurato, ha perso al videopoker tutti i soldi che gli servivano per comprare materile elettrico, e per rifarsi ha rapinato una banca. L’autore del colpo di ieri pomeriggio a Cadelbosco Sopra è proprio questa vittima delle “macchinette”:  i Carabinieri sono riusciti a catturarlo in tarda serata. Si tratta di un tecnico degli impianti di videosorveglianza, che nei giorni scorsi era entrato nella stessa agenzia bancaria per la manutenzione al sistema di controllo video.

A scoprirlo i Carabinieri del Nucleo Operativo  di Guastalla e della stazione di Cadelbosco Sopra che, con l’accusa di rapina a mano armata, nella tarda serata di ieri hanno arrestato il rapinatore. Nel corso delle operazioni i militari, su indicazione dello stesso arrestato che una volta scoperto si è mostrato collaborativo e pentito, hanno recuperato buona parte del malloppo.

Tutto ha  avuto origine poco dopo le 15,30 quando l’uomo armato di pistola – poi rivelatasi un giocattolo –  e mascherato con  parrucca e occhiali faceva irruzione all’interno della Banca Popolare di Via Saccani a Cadelbosco Sopra, intimando alla cassiera di mettere in un sacchetto il danaro contenuto in cassa, circa 2.500 euro. Prima di allontanarsi costringeva i due impiegati ed una cliente  recarsi nel bagno. Quindi l’allarme al 112 dei Carabinieri di Reggio Emilia con i militari del Nucleo Operativo di Guastalla e della Stazione di Cadelbosco Sopra che avviavano le indagini e fra l’altro recuperavano il cellulare perso dal rapinatore nella fuga. L’uomo veniva inseguito dai Carabinieri, rintracciato e infine fermato in provincia di Ferrara.

Dopo le prime reticenze, incalzato dai riscontri, l’uomo ammetteva le responsabilità riferendo aver agito per “rifarsi” da una recente perdita ai videopoker. Buona parte del bottino, circa 1.600 euro, veniva recuperata dai Carabinieri su indicazione dello stesso 38enne che si era era sbarazzato per strada della parrucca, degli occhiali e della pistola giocattolo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *