L’uomo di marmo ne pesta una

di Pierluigi Ghiggini

L’emendamento Pd sull’Imu che ha rischiato di far saltare il governo Letta per la seconda volta in pochi giorni, è stato ritirato. Lo ha annunciato Maino “uomo di marmo” Marchi, noto deputato di Correggio e capogruppo del Pd in commissione Finanze (e lo era anche quando è stato discusso l’emendamento “che interessava Coopsette”, come narrato dalle cronache delle intercettazioni di Firenze). L’emendamento puntava a far pagare l’Imu sulle prime case con rendita catastale superiore ai 750 euro. Di fatto la metà delle civili abitazioni italiane, però spacciate ai fini mediatici come “case di lusso” e “case dei ricchi”.

I più hanno sorvolato sul fatto che il primo firmatario dell’emendamento era proprio Maino Marchi, che così ha dovuto pubblicamene smentire se stesso.

All’insurrezione del Pdl-Forza Italia, tradito e sbeffeggiato dopo l’auto-immolazione di Berlusconi a favore di Letta e dei diversamente berlusconiani, si è aggiunto lo schiumar di rabbia dell’ala governativa del Pd: la cannonata contro il governo era evidente, visto che dell’Imu i berluscones (falchi, pitonesse e diversamente colombe tutti uniti nella lotta) hanno fatto una trincea invalicabile, oltre la quale c’è solo un’alternativa: il voto anticipato. Alla fine hanno vinto i lealisti, però l’avvertimento è arrivato a segno: il governo Bilderberg Letta deve dormire preoccupato. Prima o poi qualche Pd lo farà fuori.

Per ora la conclusione è che l’uomo di marmo – una carriera tutta falce, piani regolatori, bretelle e tangenziali, gran boiardo della Bassa e mentore pentito di Roberto Ferrari, segretario provinciale del Pd in via di defenestrazione (a proposito: c’entrerà qualcosa la villa comprata dal costruttore Nocera?) – ha fatto una figura di tolla.

Resta da capire se ha agito in proprio, vittima di un brusco calo di zuccheri, o su commissione. E, nel caso, per conto di chi. Però sappiamo che tra i pretoriani della guerra civile permanente italiana c’è lui, il marmoreo uomo di Correggio. A Reggio non ci facciamo mancare niente.

imu

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *